500 Club Italia Multimedia

Furgoncino 500

Il largo uso della 500 Giardiniera come vettura da lavoro indusse la Fiat a svilupparne una versione specifica, che uscisse dalla fabbrica già come un piccolo furgoncino e potesse essere venduto come alternativa più economica all'850 T o alla 128. ll Furgoncino 500 fu commercializzato in parallelo alla seconda serie della Autobianchi Giardiniera, anch'esso con il marchio milanese. La carrozzeria era uguale a quella della 500 e la trasformazione in veicolo commerciale avveniva solamente montando una coppia di pannelli di lamiera stampata al posto dei vetri posteriori e un tetto metallico avvitato al posto della capotte in tela. All'interno, invece del sedile posteriore, veniva montato un elemento in lamiera che rendesse orizzontale l'intero piano di carico, ricavandone al di sotto un ulteriore spazio, accessibile per mezzo di uno sportello. Per evitare, infine, che la merce potesse spostarsi in avanti contro al guidatore, veniva installata una ringhiera metallica dietro ai sedili per trattenerla. Il Furgoncino 500 seguì l‘evoluzione dell'Autobianchi Giardiniera, con le modifiche del 1974 e uscì di produzione anch'esso nel 1978.

 

Tratto da "Fiat 500, Guida all'acquisto" di Alessandro Sannia, All Media Editore 2009

Video 500 Club Italia

Museo della 500

Museo Multimediale della Fiat 500 - Centro di documentazione ed educazione stradale.

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Il trattamento di tali informazioni è fatta conformemente a ciò che è previsto dalla Legge, per saperne di più visualizza termini e condizioni.

Accetto i cookie da questo sito.